Direttore
Shorsh Surme
Shorshsurme@yahoo.it

info@hetawikurdistan.it

--------------------------


Leyla Zana
---------------------------


Regista Curdo Yilmaz Güney
**************************

Ruolo delle Donne Curde nella lotta
di Liberazione

*****************************

La questione curda non è piu'
affare di Iran e Tuchia


***************************************


I Medi: Gli antenati dei Curdi
*****************
La Campagna di Al Anfal contro i Curdi
*****************
Kurdistan dell'Iran: Crimini nel silenzio
*************************************
Perlepace.it

*************************************
Intervista con Gianni Vernetti
***************************************
In Iran non c'è solo
la questione Nucleare

************************************
Mortalità infentile:La campagna
Save The Children

*************************
D
iscorso di Obama al Cairo
*********************************
Intervista con Mirella Galletti

****************************

*******************************





 
Rivista Cuturale Curda Hetaw "Sole"
***********************


Castello di Dimdim,
epopea curda di A.Shamilov
******************




Kurdistan.Storia,
economia e risorse,
società e tradizioni,arte e cultura
di Shorsh Surme
Pendragon Editore

****************************


Il primo Dizionario Italiano - Curdo
1878 - Napoli
*****************************

Home Articoli Kurdistan, respinto attacco iracheno verso il confine con la Turchia Nuovi scontri fra forze irachene e Peshmerga curdi nel Nord dell’Iraq. Milizie sciite hanno attaccato i curdi nella zona di Rabiaa, vicino al confine con la Siria


Kurdistan, respinto attacco iracheno verso il confine con la Turchia Nuovi scontri fra forze irachene e Peshmerga curdi nel Nord dell’Iraq. Milizie sciite hanno attaccato i curdi nella zona di Rabiaa, vicino al confine con la Siria

di Giordano Stabile - inviato a erbil
L’intento sembra quello di proseguire verso Nord e conquistare la punta nord-occidentale del Kurdistan, un triangolo che....... confina con la Siria e la Turchia, di grande interesse strategico. Rabiaa si trova a 40 chilometri dal posto di confine con la Siria di Fish Khabour, e a 50 chilometri da quello con la Turchia di Ibrahim Khalil.
La diga di Mosul
«Le milizie Hashd al-Shaabi sono state respinte verso Rabiaa», ha precisato il presidente curdo Massoud Barzani. Alcuni blindati sarebbero stati distrutti. L’Iraq ha però negato che ci siano stati scontri. Ieri i Peshmerga avevano denunciato una
«concentrazione di tank e artiglieria pesante nella zona di Rabiaa, a nord-ovest di Mosul». Poco distante si trova anche la diga di Mosul, presidiata dai militari italiani.
Al-Abadi difende le milizie
Ieri il premier iracheno Haider al-Abadi ha incontrato a Baghdad il Segretario di Stato americano Rex Tillerson. Ha difeso le milizie sciite, definite «speranza dell’Iraq e della Regione». Al-Abadi è sciita, anche se su posizione più moderate rispetto ai leader delle milizie. Tillerson ha insistito che, dopo la fine della guerra all’Isis, le «forze iraniane», cioè i consiglieri militari inviati da Teheran a sostegno delle milizie, «devono tornare a casa». Hadi Amri, leader della potente milizia Al-Badr, ha risposto che Tillerson «non è il benvenuto in Iraq» e che sono le forze americane a dover «lasciare il Paese».
Fonte: la Stampa